Introduzione

  • In Svizzera, l’alcol figura tra i cinque principali fattori patogenetici ed è all’origine del 9% di tutte le malattie registrate. I suoi costi sociali si aggirano attorno a 6,5 miliardi di franchi.
  • Attenendosi ai più recenti standard scientifici internazionali e al rapporto Psychoaktiv.ch, pubblicato nel 2005 dalla Commissione federale per le questioni relative alla droga (CFQD), la politica svizzera di prevenzione distingue tre tipi di consumo:
  • Si veda, in merito, anche Ufficio federale della sanità pubblica UFSP.
  • In medicina si distingue anche tra alcoldipendenza e uso dannoso o abuso di alcol.
  • In Svizzera, circa 250’000 persone (5%) sono alcoldipendenti o presentano abitudini di consumo particolarmente rischiose. Due terzi circa sono di sesso maschile.
  • Il 20% circa della popolazione rientra nella categoria “consumo problematico” (cfr. tipi di consumo).
  • La maggior parte delle persone alcoldipendenti (75%) consulta almeno una volta all’anno un medico di base, sovente per altri motivi. In base alla sua esperienza clinica, questi diagnostica le conseguenze somatiche, psichiche e/o sociali di un’alcoldipendenza conclamata. Sarebbe un successo se, in futuro, si riuscisse a motivare un maggior numero di queste/i pazienti a sottoporsi a terapie specialmente concepite per i problemi di dipendenza.
  • Individuare le persone che presentano un consumo problematico è difficile (cfr. diagnosi precoce). Particolarmente arduo è trovare le parole per affrontare l’argomento, rendere la/il paziente consapevole dei rischi e, se occorre, motivarla/o a modificare il suo comportamento (cfr. insidie).

Obiettivo

Metodo



Impressum